Otto marzo La Giornata internazionale delle donne in Italia

Otto marzo

La Giornata internazionale delle donne in Italia

Anteprima
L’otto marzo, Giornata internazionale delle donne e data simbolo delle lotte femminili, ha ormai un secolo di storia alle spalle e, a partire soprattutto dal secondo dopoguerra, è divenuto un appuntamento fisso per migliaia di italiane. Cerimonie istituzionali, cortei, assemblee, comizi, sit-in, slogan, simboli: attraverso i rituali e le forme espressive e creative che ne hanno accompagnato le celebrazioni nel corso del tempo è possibile richiamare temi e parole d’ordine, cogliere il loro diversificarsi negli anni, nei luoghi, nelle generazioni e descrivere il mutamento di priorità e rilevanza che ha interessato contenuti, discorsi e rivendicazioni.Al di là della vaghezza che ancora avvolge la storia delle sue origini - e che si cerca qui di chiarire e interpretare - scopriamo così che la forma di ritualità pubblica che ruota attorno all’otto marzo ha fortemente contribuito a strutturare i caratteri profondi della cultura nazionale e, al suo interno, a segnare le linee normative dei rapporti tra i generi. Una sorta di filo rosso che ci consente di ripercorrere il processo di definizione del concetto novecentesco di cittadinanza, il difficile equilibrio tra uguaglianza e differenza, il complesso rapporto tra donne e lavoro.

Dettagli libro

Sull'autore

Alessandra Gissi

Alessandra Gissi è docente di Storia contemporanea all’Università di Napoli “L’Orientale” e di Storia delle donne all’Università di Roma Tre. Oltre a numerosi saggi apparsi su pubblicazioni italiane e internazionali, è autrice del volume Le segrete manovre delle donne. Levatrici in Italia dall’Unità al fascismo (Biblink, 2006).

Ti potrebbe interessare