Le domus dei cardinali nella Roma del Duecento Gioielli, mobili, libri

Le domus dei cardinali nella Roma del Duecento

Gioielli, mobili, libri

Anteprima
Nel Duecento l’aumento degli incarichi nel governo della Chiesa e la residenza presso la Curia segnano una stagione di radicale rinnovamento nel ruolo dei cardinali, che si accompagna a una crescita esponenziale delle loro ricchezze personali. In questo volume vengono studiati i palazzi che li ospitarono in quel secolo a Roma e nello Stato della Chiesa, luoghi deputati alla conservazione e valorizzazione delle ricchezze cardinalizie. Lo studio di questi veri e propri tesori e dei luoghi della loro tutela permette di conoscere meglio la storia della tesaurizzazione privata, e più in generale della vita quotidiana e di corte, nel Medioevo. Tuttavia, la quasi totale distruzione di queste dimore impone che al sopralluogo e all’indagine archeologica si affianchino lo studio delle fonti documentarie e letterarie e il confronto con ciò che resta degli omologhi palazzi medievali di ambito aristocratico e papale. Seguendo un percorso che procede dal grande al piccolo e dall’esterno all’interno - dai palazzi alle stanze delle residenze - si giunge così a ricostruire prima e a comprendere poi la natura e l’utilizzo di questi interni destinati a offrire valido rifugio ai tesori personali delle gerarchie ecclesiastiche.

Dettagli libro

Sull'autore

Valentina Brancone

Valentina Brancone si è specializzata in Storia delle arti visive all’Università di Pisa, conseguendo poi il dottorato di ricerca in Storia dell’arte. Ha pubblicato uno studio sugli affreschi di Bominaco e un saggio su Petrarca conoscitore delle arti. Autrice di una monografia sugli inventari cardinalizi di libri e beni mobili, ha curato la traduzione italiana del compendio di medicina medievale femminile Trotula.

Ti potrebbe interessare

EPUB PDF

EPUB PDF