Una gloriosa sconfitta I Colonna tra papato e impero nella prima Età moderna (1431-1530)

Una gloriosa sconfitta

I Colonna tra papato e impero nella prima Età moderna (1431-1530)

Anteprima
Gli eventi che segnarono il periodo tra la metà Quattrocento e gli inizi del Cinquecento mutarono profondamente gli equilibri politici in Italia e in Europa: la fine del precario equilibrio dei potentati italiani, l’avvio delle guerre tra Valois e Asburgo e l’affermazione della potenza hispano-imperiale di Carlo V cambiarono radicalmente le forme della politica, favorendo i processi di accentramento del potere. Ai cambiamenti di quegli anni parteciparono attivamente anche le antiche casate del baronato romano non come forze antagoniste rispetto al potere papale o a quello imperiale, ma piuttosto come interpreti di un proprio specifico disegno politico: la conservazione e l’accrescimento dei loro stati. Sullo sfondo della Roma rinascimentale, i Colonna in particolare seppero adeguarsi al nuovo quadro di potere peninsulare, razionalizzando le forme del dominio, coordinando le forze del lignaggio, ampliando le reti di relazioni, confermando la propria preminenza sulla fazione ghibellina. Ma il graduale inserimento nelle configurazioni di potere asburgica e pontificia nell’Italia centrale avviò anche la loro trasformazione da «veri signori di quelle loro terre» a vassalli del papa.

Dettagli libro

Sull'autore

Alessandro Serio

Alessandro Serio (Roma, 1970) è dottore di ricerca in Storia moderna. Si occupa di storia politica e sociale europea della prima Età moderna.

Ti potrebbe interessare

,

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF