Hans Blumenberg e l’autodistruzione del cristianesimo La genesi del suo pensiero: da Agostino a Nietzsche

Hans Blumenberg e l’autodistruzione del cristianesimo

La genesi del suo pensiero: da Agostino a Nietzsche

Anteprima Scarica anteprima

Dedicata a interrogare le categorie di metafora, mito e modernità, la riflessione di Hans Blumenberg (1920-1996) è senz’altro una delle più inquiete, profonde e decisive del secondo Novecento. Il presente volume ne offre una serrata ricostruzione evolutiva, partendo da un’analisi della prima, inedita fase del suo pensiero, e descrivendone la trasformazione nel corso del primo ventennio (1946-1966).

Mostrando come la sua indagine si sia sistematicamente nutrita di un confronto “corpo a corpo” con la storia del pensiero cristiano – Agostino, Pascal, Kierkegaard –, vengono allora esplorate le radici teoriche profonde della tesi della legittimità dell’età moderna, quale contraccolpo conseguente all’entrata in crisi dell’assolutismo teologico di matrice agostiniana.

Ne emerge così un’immagine nuova della proposta filosofica e antropologica di Blumenberg, in costante debito critico nei confronti della memoria cristiana della cultura occidentale, seppure ritrattata in prospettiva nietzschiana.

Dettagli libro

Sull'autore

Ludovico Battista

Ludovico Battista è dottore di ricerca in Storia Antropologia Religioni presso Sapienza - Università di Roma. Studioso di storia del cristianesimo e del rapporto critico tra teologia e filosofia, attualmente è docente a contratto presso la medesima università e borsista di ricerca presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli.

Ti potrebbe interessare

EPUB PDF

, e 1 altri

EPUB PDF